Il Macro, acronimo di Museo d’Arte Contemporanea Roma, è situato tra il quartiere Salario e quello Nomentano, trovando allocazione all’interno di quello che era un tempo il birrificio Peroni, riportato, dunque, a nuova vita e reso importante polo culturale.

Nella sua caratteristica fattezza odierna, fu realizzato, in tempi abbastanza recenti, su progetto dall’architetto francese Odile Decq.

Al suo interno sono, infatti, presenti, non solo ampie sale espositive, ma anche un futuristico auditorium, una sala cinematografica, una libreria, luoghi di ristoro e addirittura un parcheggio sito su più livelli.

Questo museo affonda le sue radici in un idea nata a Roma a fine Ottocento, quando, il Comune acquisì dall’Esposizione Internazionale di Belle Arti alcune opere tra quelle esposte.

La genesi fu abbastanza lunga e complessa.

Infatti, nel primo decennio del Novecento, la sua prima sede fu Palazzo Caffarelli in Campidoglio, scelta successivamente ad un’importante donazione che lo scultore francese Rodin fece alla città.

Si trattava di un busto che raffigurava una donna.

Successivamente, durante il Ventennio, la collezione fu dedicata a Mussolini, per poi essere nuovamente modificata e a fine anni Trenta, trasferita nell’attuale GNAM – Galleria Nazionale d’Arte Moderna, sempre a Roma.

 

Da qui, altri spostamenti, tra cui a Palazzo delle Esposizioni in Via Nazionale e solo a fine anni Ottanta, si ebbe la scelta dell’attuale sede.

Questo importante ed imponente museo contemporaneo si avvale anche di una seconda location che ha trovato luogo in un ex mattatoio del quartiere Testaccio.

Tra le opere custodite sono presenti grandi nomi storici del secolo scorso e di questo attuale: da Carla Accardi, tra i massimi esponenti della “nuova arte” in Italia dagli anni Sessanta in poi, con i suoi colori brillanti e i materiali innovativi come il plexiglass, a Pino Pascali, da Mario Ceroli e la sua arte povera, a Tano Festa e altri “artisti maledetti” come Schifano, Da Luigi Ontani a Gianni Dessì e molti altri ancora.

Numerose e di rilievo le mostre temporanee e gli eventi culturali che, annualmente, si realizzano in questo museo romano.

 

Sei a 12 ore dall'evento e non è possibile più prenotare via e-mail. Contattaci ORA al numero 0692939974 per verificare la disponibilità